ROMA

ROMA

Basilica dei SS. Quattro Coronati (IV- V secolo), più volte rimaneggiata. Si trova nella zona del Celio ed è una delle più importanti basiliche medievali della città. Nel chiostro, eseguito da un marmorario romano di nome PIetro de Maria, si trovano più esemplari di Triplice Cinta, tra cui uno talmente consunto da rendersi praticamente illeggibile. Nella foto di apertura, un esemplare ben visibile, tracciato con strumento a punta fine e senza troppo rispetto per le proporzioni.

All'interno della chiesa. sotto i banchi, su una lastra nella parte destra della navata, entrando, vi è un TC nel modello classico che ha la caratteristica di avere due lettere DB profondamente incise sopra di essa.

Da segnalare la presenza di uno schema particolare di gioco, probabilmente di epoca romana (su lastra di evidente reimpiego), sempre nel chiostro:

  • Crediti: Giulio Coluzzi. Una scheda apposita approfondita è pubblicata nel libro "I luoghi delle triplici cinte in Italia: alla ricerca di un simbolo sacro o di un gioco senza tempo?" di Marisa Uberti- Giulio Coluzzi (Eremon Edizioni, 2008), pp.236-240. Oggi il libro è reperibile nella maggioranza degli e-store
  • Scheda inserita da M. Uberti (autrice anche della foto del possibile "Latrunculi")