Terza Giornata di Studi sulla Triplice Cinta. Dal Filetto al Gioco dell'Orso: giocare è una cosa seria! Biella, 20 Ottobre 2018

31.10.2018 00:39

Si è tenuto sabato pomeriggio, 20 ottobre, il terzo incontro nazionale sulla Triplice Cinta, organizzato dal nostro CSTC e dal DocBi (Centro Studi Biellesi), con il patrocinio del Comune di Biella. La scelta di effettuare questo terzo Convegno proprio nella città di Biella non è casuale ma un omaggio e un tributo d'onore ad un territorio che ha visto nascere le pionieristiche ricerche in materia di giochi incisi, che in gran parte si devono all'amico biellese Carlo Gavazzi che vi si dedicò fin dai primi anni '90 del secolo scorso. L'evento è iniziato poco dopo le 14 nell'accogliente Sala della sede del DocBi n Via Marconi 26/A alla presenza di un pubblico non foltissimo ma sicuramente attento e interessato. Ringraziamo in particolare chi è arrivato anche dall'estero e da altre regioni italiane, portando contributi personali interessanti. Quest'anno, a differenza dei due precedenti, il Convegno si è arricchito di un'escursione mattutina a Forgnengo (comune di Campiglia Cervo, BI), dove i partecipanti hanno potuto usufruire della competenza dell'ing. Carlo Dionisio e del dr. Carlo Gavazzi, i quali ci hanno guidato alla conoscenza dell'antico borgo e delle sue molteplici incisioni presenti su muretti, soglie, sedili di pietra. Chi scrive aveva già potuto visitare la piccola frazione della Val Cervo per documentare i tavolieri ma poterlo rifare con queste guide è stato straordinariamente interessante. Inoltre abbiamo avuto la sorpresa di una nuova Triplice Cinta, scoperta casualmente dai proprietari di una casa del centro storico, che hanno prontamente avvertito il loro parente dr. Dionisio, conoscendo la sua passione e competenza verso i giochi incisi nel paese. Il Dionisio ha quindi provveduto a mostracela e da parte nostra ringraziamo lui e la proprietaria del fondo (naturalmente abbiamo già provveduto ad inserire l'esemplare nel nostro censimento).

Il Convegno ha preso avvio con la presentazione dei lavori da parte del moderatore, il dr. Franco Grosso, che ha spiegato brevemente le finalità del DocBi (di cui è uno dei fondatori) e la struttura dell'incontro, cui hanno aderito come relatori cinque studiosi. Il primo ad esporre la propria conferenza è stato



Maggiori informazioni https://www.centro-studi-triplice-cinta.com/studi-e-ricerche/italian-articles/iii-giornata-di-studi-sulla-triplice-cinta/

Si è tenuto sabato pomeriggio, 20 ottobre, il terzo incontro nazionale sulla Triplice Cinta, organizzato dal nostro CSTC e dal DocBi (Centro Studi Biellesi), con il patrocinio del Comune di Biella. La scelta di effettuare questo terzo Convegno proprio nella città di Biella non è casuale ma un omaggio e un tributo d'onore ad un territorio che ha visto nascere le pionieristiche ricerche in materia di giochi incisi, che in gran parte si devono all'amico biellese Carlo Gavazzi che vi si dedicò fin dai primi anni '90 del secolo scorso. L'evento è iniziato poco dopo le 14 nell'accogliente Sala della sede del DocBi n Via Marconi 26/A alla presenza di un pubblico non foltissimo ma sicuramente attento e interessato. Ringraziamo in particolare chi è arrivato anche dall'estero e da altre regioni italiane, portando contributi personali interessanti. Quest'anno, a differenza dei due precedenti, il Convegno si è arricchito di un'escursione mattutina a Forgnengo (comune di Campiglia Cervo, BI), dove i partecipanti hanno potuto usufruire della competenza dell'ing. Carlo Dionisio e del dr. Carlo Gavazzi, i quali ci hanno guidato alla conoscenza dell'antico borgo e delle sue molteplici incisioni presenti su muretti, soglie, sedili di pietra. Chi scrive aveva già potuto visitare la piccola frazione della Val Cervo per documentare i tavolieri ma poterlo rifare con queste guide è stato straordinariamente interessante. Inoltre abbiamo avuto la sorpresa di una nuova Triplice Cinta, scoperta casualmente dai proprietari di una casa del centro storico, che hanno prontamente avvertito il loro parente dr. Dionisio, conoscendo la sua passione e competenza verso i giochi incisi nel paese. Il Dionisio ha quindi provveduto a mostracela e da parte nostra ringraziamo lui e la proprietaria del fondo (naturalmente abbiamo già provveduto ad inserire l'esemplare nel nostro censimento).

Il Convegno ha preso avvio con la presentazione dei lavori da parte del moderatore, il dr. Franco Grosso, che ha spiegato brevemente le finalità del DocBi (di cui è uno dei fondatori) e la struttura dell'incontro, cui hanno aderito come relatori cinque studiosi. Il primo ad esporre la propria conferenza è stato



Maggiori informazioni https://www.centro-studi-triplice-cinta.com/studi-e-ricerche/italian-articles/iii-giornata-di-studi-sulla-triplice-cinta/

Si è tenuto sabato pomeriggio, 20 ottobre, il terzo incontro nazionale sulla Triplice Cinta, organizzato dal nostro CSTC e dal DocBi (Centro Studi Biellesi), con il patrocinio del Comune di Biella. La scelta di effettuare questo terzo Convegno proprio nella città di Biella non è casuale ma un omaggio e un tributo d'onore ad un territorio che ha visto nascere le pionieristiche ricerche in materia di giochi incisi, che in gran parte si devono all'amico biellese Carlo Gavazzi che vi si dedicò fin dai primi anni '90 del secolo scorso. L'evento è iniziato poco dopo le 14 nell'accogliente Sala della sede del DocBi n Via Marconi 26/A alla presenza di un pubblico non foltissimo ma sicuramente attento e interessato. Ringraziamo in particolare chi è arrivato anche dall'estero e da altre regioni italiane, portando contributi personali interessanti. Quest'anno, a differenza dei due precedenti, il Convegno si è arricchito di un'escursione mattutina a Forgnengo (comune di Campiglia Cervo, BI), dove i partecipanti hanno potuto usufruire della competenza dell'ing. Carlo Dionisio e del dr. Carlo Gavazzi, i quali ci hanno guidato alla conoscenza dell'antico borgo e delle sue molteplici incisioni presenti su muretti, soglie, sedili di pietra. Chi scrive aveva già potuto visitare la piccola frazione della Val Cervo per documentare i tavolieri ma poterlo rifare con queste guide è stato straordinariamente interessante. Inoltre abbiamo avuto la sorpresa di una nuova Triplice Cinta, scoperta casualmente dai proprietari di una casa del centro storico, che hanno prontamente avvertito il loro parente dr. Dionisio, conoscendo la sua passione e competenza verso i giochi incisi nel paese. Il Dionisio ha quindi provveduto a mostracela e da parte nostra ringraziamo lui e la proprietaria del fondo (naturalmente abbiamo già provveduto ad inserire l'esemplare nel nostro censimento).

Il Convegno ha preso avvio con la presentazione dei lavori da parte del moderatore, il dr. Franco Grosso, che ha spiegato brevemente le finalità del DocBi (di cui è uno dei fondatori) e la struttura dell'incontro, cui hanno aderito come relatori cinque studiosi. Il primo ad esporre la propria conferenza è stato...

Continua qui https://www.centro-studi-triplice-cinta.com/studi-e-ricerche/italian-articles/iii-giornata-di-studi-sulla-triplice-cinta/