CASTRO DEI VOLSCI (FR)

Quartiere S. Maria. In seguito al nostro sopralluogo del 16 agosto 2021, possiamo aggiornare la scheda, che era già presente dal 2014 inviataci gentilmente dal nostro collaboratore Giancarlo Pavat, in merito alla chiesa di S. Maria (XII secolo) dove erano state segnalate due TC. Ci sono ancora, anzitutto. Inoltre lungo via S. Maria abbiamo documentato e misurato altri esemplari, che inseriamo in questa sede.

Va segnalato che sul pannello informativo situato esternamente alla chiesa di S. Maria (ma anche in vari distretti del borgo), oltre alla descrizione del luogo di culto è menzionata anche la presenza delle due TC situate nei dintorni della chiesa stessa (uno in orizzontale e uno incassato in verticale) ma a nostro avviso è stato usato con troppa superficialità l'aggettivo "sacra" (Triplice Cinta sacra) e viene data pure un'intepretazione in senso simbolico che, a parere di chi scrive, non ha motivo di esistere perchè si tratta in entrambi i casi di schemi da gioco, diffusissimi in questo bel paese sulle soglie, sui muretti, ecc. Il fatto che si trovi in verticale, su blocco di reimpiego, non autorizza a pensare che sia sempre stato lì ma è più logico ritenere che fosse in orizzontale, un tempo. Certo è che, una volta collocato dove oggi si trova, non fu più utilizzato a scopo ludico (ma questo non rende automaticamente "sacro" un graffito!). Il primo filetto (che misura 21 x 22 cm) pertinente la chiesa di S. Maria si vede ancora abbastanza bene, è inciso sulla superficie di un blocco di copertura del parapetto che delimita il sagrato della chiesa ma delimita anche la chiesa dalla strada inferiore, fungendo da terrapieno. Confrontando la foto del dr. Pavat con la nostra attuale, osserviamo che il grado di consunzione è aumentato, essendo l'incisione esposta alle intemperie ma si notano anche altri segni di usura, come annerimenti e lordatura con terriccio (?). Mettiamo le due immagini a confronto perchè ci si possa fare un'idea di come i contesti possano mutare nel tempo, compromettendo le nostre TC:

              

          

                Posizione del filetto sul parapetto (foto G. Pavat)

   

       La TC mostrata da M. Uberti, 16/08/2021 (foto A. Marchetti)

Lasciando il sagrato e scendendo lungo la parte inferiore di Via S. Maria, aggirando la chiesa, ci si ritrova ad osservare il fianco sinistro del monumento (a ridosso del fondovalle) e si vedrà, a circa due metri e mezzo da terra, un blocco chiaro incassato nel paramento murario, a ridosso del quale è stato posizionato un discendente in lamiera: sulla superficie del blocco in vista è incisa una Triplice Cinta molto consunta ma tutt'ora documentabile: è nel modello classico senza diagonali ma con un abbozzo di foro centrale. Non è stato possibile prendere le misure per l'altezza a cui si trova. Rispetto alla fotografia eseguita da G. Pavat (ante 2014) possiamo affermare che l'esemplare è più o meno ancora uguale.

            

    Il filetto inciso sul blocco a vista sul fianco sinistro della chiesa di S. Maria (foto G. Pavat)

           

           Localizzazione del blocco inciso con la TC (foto G. Pavat)

Foto realizzata il 16/08/2021 (M. Uberti)

Partendo dall'inizio di Via S. Maria (contrassegnato da un arco), di fronte al civico n. 2, sulla soglia di un portoncino metallico, vi è un esemplare che misura 24 x 21 cm:

Proseguendo si incontrano altri esemplari sui gradini di accesso alle abitazioni (non sempre dotate di numero civico!). Poco oltre il civico 3 si trova una TC sui gradini alla base di una cancellata:

Misure: 20 x 20 cm

A brevissima distanza si trova un concio squadrato su cui si apprezzano tracce dei contorni e un labile foro centrale, che potrebbe essere stato un filetto (che si riesce a misurare con incertezza, circa 18 x 19 cm):

Troppo labile questo presunto schema

Un chiaro esemplare si trova invece sulla soglia di un portoncino di legno (inferiormente guasto), senza numero civico; come riferimento teniamo un portale alla sua destra che reca la scritta "Scrivano" in azzurro, sull'architrave. Questa TC misura circ 20 X 20 cm.

Poco dopo, al civico n.6 incontriamo un bel portale con simbolica chiave di volta, ma senza TC sulla soglia mentre ne documentiamo una ai piedi del portalino accanto, a sinistra. E' poco decoroso, con stipiti ricavati da evidente materiale di reimpiego. Su un blocco che funge da gradino è incisa una TC (ca 20 x 21 cm):

Una TC ancora discretamente visibile è incisa su una pietra grigia utilizzata come gradino di un'abitazione (s.n.c.):

A breve distanza, su un altro gradino di pietra bianca, si nota un esemplare di TC che misura 20 x 21 cm e ha un profondo foro centrale: attualmente è esposto in verticale perchè la pietra è stata verosimilmente ricollocata. L'usanza di riutilizzare pietre è diffusa nel borgo: lo si deduce proprio osservando le soglie degli edifici e i gradini che le precedono, nonchè stipiti, architravi e paramenti murari.

Due immagini dello stesso esemplare (sotto ingrandito): la freccia indica la sua collocazione attualmente verticale

Ancora in via S. Maria a destra del civico n. 9 abbiamo trovato una TC sul secondo gradino; è assai consunta e lo schema si vede parzialmente (misure: 18 x 19 cm). Si nota anche un quadrato e forse un'altra TC ma scarsamente distinguibile. 

Ennesimo schema di filetto lungo via S. Maria

  • La scheda è stata aggiornata e ampliata in base al nostro sopralluogo del 16 agosto 2021. Le fotografie, salvo dove specificato, sono di M. Uberti e A. Marchetti
  • Gli esemplari della chiesa di S. Maria furono segnalati e fotografati in precedenza da Giancarlo Pavat (ante 2014), come debitamente riportato nel testo, e da Giulio Coluzzi (si veda la sua relazione sugli esemplari di Castro dei Volsci all'URL https://www.angolohermes.com/luoghi/lazio/castro_dei_volsci/castro_dei_volsci.html)
webmaster Marisa Uberti