Novgorod

Novgorod

In realtà Novgorod è una Repubblica, anzi lo fu, dato che esistette fino al XV secolo. Nella suddivisione amministrativa moderna è uno dei distretti della Russia europea. La città di Novgorod cessò di chiamarsi così nel 1998 e prese il nome di Velikij Novgorod ("Novgorod la grande", in russo: Великий Новгород) ed è situata a 552 km nord-ovest di Mosca, mentre non è lontana da S. Pietroburgo.

L'antica città è un cantiere di scavo continuo, che restituisce ogni giorno qualcosa che racconta la storia dell'antico popolo che la abitava; materiale che viene raccolto e allestito nel Novgorod State United Museum di Velikij Novgorod, in cui si trova l'esemplare di Triplice Cinta incisa su un tavoliere ligneo illustrato in questa scheda e che ricorda moltissimo quello ritrovato sempre negli scavi della cittadella medievale (v. scheda). La caratteristica che li distingue è la presenza di tutti gli angoli "marcati". I segmenti mediani di questo specifico esemplare, però, hanno una "stranezza" ulteriore: sono realizzati con dei segni a X, mai visti altrove (perlomeno per quanto attiene il nostro censimento, che raccoglie migliaia di esemplari). Al momento possiamo dire che l'esemplare è un unicum.

Da dove proviene questa usanza? Va detto che Novgorod si situava lungo una direttrice commerciale e che al tempo del suo splendore contava anche 10.000 persone. Interessante un'informazione, che abbiamo ricavato dalle poche notizie che ci sono arrivate: la popolazione era molto istruita (ne sono prova le centinaia di lettere scritte su corteccia di betulla ed emerse miracolosamente dagli scavi); la città declinò sia a causa delle difficoltà poste lungo gli itinerari per il sud e a causa dell'indebolimento dell' Hansa baltica, sia per le azioni di disturbo dei Cavalieri Teutonici e dei Portaspada (Cavalieri di Cristo che seguivano la regola dei Templari) sui suoi traffici, In tal modo città più piccole, come lo era Mosca a quel tempo, ebbero la meglio. Sicuramente questa tavola appartenne al periodo in cui esisteva la città (XII-XV secolo) e il gioco potrebbe essere arrivato tramite le vie commerciali e militari.

  • Crediti: https://www.ancientgames.org/nine-mens-morris/
  • Scheda inserita da M. Uberti nel maggio 2019