PARATICO (BS)

PARATICO (BS)

Visitando l'interessante chiesa di S. Pietro presso il cimitero di Paratico, su una sommità a ovest del paese, abbiamo ispezionato le lastre di copertura del parapetto del protiro antistante l'ingresso. Alcune sono esfoliate tanto da non potere nemmeno accertare se e cosa vi fosse eventualmente inciso in superficie. Sull'ultima lastra verso il muro dell'edificio, a destra del portale d'accesso, abbiamo invididuato questo esemplare di Triplice Cinta (o Duplice, poichè i rapporti geometrici con il terzo quadrato sono labili). Si presenta nel modello classico e le sue misure risultano di 20 x 21 cm circa. La superficie incisoria è parzialmente invasa da muschio, che si è infiltrato nei solchi dell'incisione. Agenti atmosferici e posizione delicata (soggetta al sedersi delle persone, almeno un tempo) rendono critica la sopravvivenza di questo petroglifo, che deve temere anche il sopraggiungere dell'esfoliazione superficiale del materiale lapideo (già iniziata nella parte inferiore della lastra, verso il portico). Sulla lastra vicina si notano dei labili segni incisori, dubitativamente riconducibili ad una TC, della quale si apprezza veramente poco.

La chiesa è di fondazione quattrocentesca (XV secolo) e rivestì funzione di parrocchia fino al 1575. Riveste un'importanza particolare ancora oggi perchè conserva, sull'altare maggiore, l'icona della Madonna del Buon Consiglio, che ha la fama di avere operato molte grazie, come attestano gli ex-voto presenti nel vano laterale al presbiterio. L'aspetto attuale è frutto di una ricostruzione radicale compiuta tra il 1730-1740. Il protiro a sei colonne conferisce eleganza a questa chiesa, immersa in una folta vegetazione, soprattutto vigneti. A sinistra si trova il Cimitero Comunale.

  • Segnalazione e foto: Marisa Uberti (26/07/2020)
  • Scheda inserita da M. Uberti il 27/07/2020