TORREMAGGIORE (Castelfiorentino, FG)

TORREMAGGIORE (Castelfiorentino, FG)

La località di Castelfiorentino è nota ai più per essere stato il luogo ove il 13 dicembre 1250 morì l'Imperatore Federico II di Svevia. Come testimoniato dagli scavi archeologi che furono intrapresi dall'Università di Bari e dall'Ecole Française di Roma (1982-1992), era una vera e propria cittadella con una cattedrale, una zona urbana e, nella parte ovest, il "Palatium" dell’Imperatore (per approfondimenti visitare questo sito).

I resti dell'antico abitato di Fiorentino si trovano in agro di Torremaggiore, a 9 km a sud di questa città, sull'estremo versante ovest di una collina detta dello Sterparone.

Nei pressi dell'antica Cattedrale di San Michele Arcangelo (IX -XIII secolo) è stato rinvenuto un grosso blocco lapideo, verosimilmente appartenuto agli stipiti della cattedrale, su cui è incisa una Triplice Cinta. Il blocco è attualmente custodito presso la Soprintendenza di Foggia

  • Crediti: la scoperta si deve a G. Fiorella, S. Patete, G. Nesta; la segnalazione a Giovanni Barrella, che ringraziamo (11/10/2019); la foto è di Francesco Paolo Maulucci Vivolo / Giovanni Barrella
  • Riferimenti bibliografici: "Castelfiorentino: archeologia e simbologia nella Daunia dei Templari", di F. P. Maulucci Vivolo.
  • Scheda inserita il 14/10/2019 da Marisa Uberti