Vyborg (Carelia), Regione di Leningrado

Vyborg (Carelia), Regione di Leningrado

Un tempo l'isolotto della baia di Vyborg era possedimento svedese; nella sua travagliata storia, appartenne anche alla Finlandia (perchè si trova al confine con quella nazione). Oggi è amministrativamente in territorio russo. Il Castello risale al 1293. Dal 1990 è iniziata una campagna di scavo che ha sondato gli strati più antichi di occupazione, nel cosiddetto  "Cortile di Smith£. Un giacimento di sabbia artificiale con pali di legno è stato trovato in questa zona. Sono stati trovati anche resti carbonizzati di edifici, alcuni dei quali erano collegati alla lavorazione. I numerosi reperti di Tjulanev della zona includono una spada piegata datata al periodo tra il 1130 e il 1200 ma, per la nostra ricerca, ciò che ha attirato la nostra attenzione è stata la scoperta di un blocco di argilla (terracotta) su cui fu incisa la Triplice Cinta, in una "camera segreta", che era rimasta nascosta per secoli. Di questa stanza si parlava in un documento del XVI secolo, dicendo che una scala sotterranea la collegasse alla riva; oggi effettivamente si ritiene (con la ricostruzione3D) che l'isolotto fosse collegato alla città attraverso un passaggio segreto.

Il Castello sull'isolotto

La stanza segreta al momento del ritrovamento (fonte foto)

Datato al XIII secolo, inizialmente lo schema inciso sul mattone (che giaceva nella stanza sconosciuta) non fu immediatamente riconosciuto; poi si è appurato che corrisponda al gioco del mulino, localmente noto come tablei. Il reperto dovrebbe essere esposto nel Museo di Vyborg, allestito nel castello.

Il modello è classico, con i soli segmenti mediani, senza diagonali nè foro centrale. La tecnica usata (imprimere i tratti sull'argilla

Bisognerebbe capire chi frequentasse abitualmente la camera, forse custodi o guardie deputate al controllo del passaggio segreto?

  • Crediti: la notizia è stata divulgata nel settembre 2018. Fonte